Oscillatore a ponte di Wien

L’oscillatore di Wien utilizza un ponte di Wien, cioè un quadrilatero di impedenze utilizzato in elettrotecnica per le misure di capacità.

L’oscillatore viene realizzato collegando la tensione di sbilanciamento del ponte, prelevata sulla diagonale di rivelazione, all’ingresso differenziale di un amplificatore operazionale ed alimentando il ponte con la tensione di uscita Vo dello stesso operazionale.

                                        circuito di base

 

Esso è costituito da:

punto elenco

Un amplificatore non invertente, di guadagno A=1+R2/R1, la cui uscita Vo costituisce l’ingresso della rete di reazione;

punto elenco

Una rete di reazione formata da una rete lead-lag , R in serie a C + R in parallelo a C ;          l’uscita Vf di tale rete è applicata all’ingresso non invertente dell’amplificatore.


 

Dato che l’amplificatore presenta una impedenza di ingresso molto alta ed una di uscita piccola, si può ritenere che la funzione di trasferimento della rete passiva di Wien non venga alterata dall’amplificatore. In queste condizioni risulta:

E quindi per una frequenza    risultano: